Monte Sarezza - Spigolo Frachey Pasteris

Accesso: Autostrada A5 (E25), uscita Verres. Percorrere la val d'Ayas fino a Champoluc (1568m)

Attacco: La soluzione più semplice è prendere l'ovovia che in due tronconi porta prima a Crest (1935m) e successivamente ad Ostafa (2561m). Prima di partire, si consiglia vivamente di informarsi sugli orari di apertura della seggiovia (www.monterosa-ski.com).

L'alternativa è salire a piedi dal fondovalle per sentiero.

Ancora è possibile pernottare presso i rifugi "Guide di Frachey" o "B. Ferraro", percorrere l'"Alta via della Valle d'Aosta" (in questo tratto è un'ampia mulattiera pianeggiante con qualche sali-scendi) e in circa 30/40 minuti giungere a Crest. Da qui prendere la seggiovia per Ostafa. Prima di partire, si consiglia vivamente di informarsi su eventuali orari delle colazioni presso i rifugi e orario di apertura della seggiovia (www.monterosa-ski.com).

Google Maps: Premi qui.

Avvicinamento: dall'arrivo della stazione della seggiovia è necessario, faccia a monte, traversare verso sinistra seguendo un piccolo sentiero poco battuto ma segnalato con degli ometti. Aggirato l'angolo del monte, dopo aver perso di vista la stazione della seggiovia è necessario proseguire fino allo spigolo successivo della montagna. E' consigliato stare in basso, ai piedi del monte, per non faticare inutilmente su pietraia e rischiare di tirarsi in testa qualche sasso. Arrivati allo spigolo in zona nord-ovest, salire qualche metro su pietraia e cercare i primi spit. Tempo: 30 minuti

Gruppo: Monte Rosa - Monte Sarezza

Punti di appoggio: rifugi "Guide di Frachey", "B. Ferraro" o "Vieux Crest" o alberghi a Champoluc (1568m)

Discesa: per sentiero sul versante opposto a quello di salita (30 minuti)

Esposizione: nord ovest

Sviluppo: 300 metri per 8 lunghezze
L1 5C, L2 5B, L3 3C, L4 4A+, L5 4B, L6 4C, L7 4C, L8 4C

Difficoltà: 5C (5C obb)

Quota: 2820m

Roccia: ottima

Attrezzatura: le soste sono attrezzate e la via chiodata a spit

Materiale: rinvii, cordini. 2 mezze corde da 60 m. E' possibile integrare con dadi e friends

Periodo consigliato: estate.

Tempo previsto: 2,5 ore

Primi salitori: il 29 giugno 1948 da parte di G. Pasteris e O. Frachey

Riferimenti bibliografici:
- Alp, n° 171, Luglio 1999
- Buscaini G., Monte Rosa, CAI-TCI, 1991
- Bal M., Raspo P., A mani nude 2, Martini Multimedia Editore

Cartografia:
- Kompass n° 87 - Breuil/Cervinia - Zermatt
- (eventualmente) Kompass n° 88 - Monte Rosa

 

Il sentiero che dai rifugi "Guide di Frachey" e "B. Ferraro" porta alla stazione di Crest

 

L'impianto a Crest

 

Il Monte Sarezza con lo spigolo Frachey Pasteris

 

Il Monte Sarezza con lo spigolo Frachey Pasteris

 

Marco su L1

 

Marco su L1

L'autore non si ritiene responsabile di possibili errori e/o discrepanze con la realtà ne' di incidenti avvenuti in seguito all'utilizzo di questa relazione. Si ricorda che l'alpinismo è un attività potenzialmente pericolosa e che deve essere effettuata da persone competenti.