Bernina - Il quattromila tra Engadina e Valmalenco

libri/lyasis1.jpgdi Merisio-Lisignoli

Il Bernina: un intero massiccio al centro della catena alpina, sul confine tra Italia e Svizzera, che fa da spartiacque per un lungo tratto tra Engadina e Valmalenco. Il Bernina supera i quattromila metri con la vetta dell'omonimo pizzo, che costituisce la cima più elevata della Alpi centro-orientali, ma si caratterizza soprattutto per i ghiacciai che ancora si estendono su vaste superfici: Morteratsch, Roseg, Scerscen e Fellaria, solo per citare i principali.Un terreno ideale per la pratica dell'alpinismo che qui è "di casa" da ormai due secoli, e che sui pizzi Bernina, Roseg, Palù e Morteratsch trova alcune fra le vie di ghiaccio e di misto più ripetute di tutte la Alpi. Chi non conosce la celeberrima "Biancograt" e, guardandola dal belvedere sopra la stazione del Morteratsch, non vorrebbe averla salita almeno una volta?Ma l'Engadina e la Valmalenco rappresentano anche un paradiso naturale per l'escursionista di ogni età e preparazione, che qui può trovare un'infinità di mete in qualsiasi stagione, spesso a portata di mano anche grazie a una rete di funivie e treni che consentono di guadagnare quota rapidamente.E ancora, i numerosi accoglienti rifugi capillarmente distribuiti in ogni vallata e ad ogni quota, che con la "Marco e Rosa", uno dei rifugi gestiti più elevati di tutte le Alpi, raggiungono quasi i 3600 metri.

Editore: Lyasis Edizioni - Sondrio

Email: info@lyasis.com