L'età d'oro degli sport invernali

libri/deagostini06.jpgdi

Il sottotitolo ideale di questo volume fotografico potrebbe essere "L'invenzione di uno svago, la nascita di un'arte di vivere". Si celebrano qui non solo gli sport invernali , ma soprattutto l'atmosfera dei primordi del turismo di montagna, dalla fine dell'Ottocento alla prima metà del secolo scorso. Il ricco apparato iconografico costituito di foto d'epoca è integrato da testi che ripercorrono la storia delle località sciistiche che ripercorrono la storia delle località sciistiche europee (e di alcune d'oltreoceano come Aspen e Snow Basin negli Stati Uniti d'America), del diffondersi della moda dello sci e dello scialpinismo, degli sport invernali e di tutti i cliché e riti del bel mondo che frequentava località ancora poco note ma che da lì a poco furono capaci di imporsi come tra le più esclusive(St. Moritz, Chamonix, Cortina, Sestrieres, Megeve, Gstaad). Il volume è suddiviso in sei capitoli, ognuno dei quali articolato in diversi sottocapitoli. Ne risulta un grande affresco di costume, estremamente godibile, dal taglio divulgativo ed efficacemente illustrato. Un occhio particolare è riservato alla straordinaria stagione della cartellonistica pubblicitaria degli anni Venti e Trenta, che contribuisce a ricreare l'atmosfera e l'immagine di un'epoca d'oro.

Editore: Istituto Geografico De Agostini - Novara

Email: relazioni.esterne@deagostini.it