Studenti in cordata

libri/cdavivalda28.jpgdi Lorenzo Revojera

Nel 1905 sorgeva fra Monza, Milano e Pavia, in seno al CAI, il primo nucleo di studenti universitari appassionati di montagna. Si chiamò SUCAI (Stazione Universitaria del Club Alpino Italiano) perché i giovani alpinisti vi stazionavano durante gli studi universitari. Questo libro ne ripercorre la storia talvolta drammatica: si pensi alla /libro ne ripercorre la storia talvolta drammatica: scissione tra SUCAI e CAI operatasi negli anni venti del novecento che coinvolse varie generazioni di studenti e le loro imprese, sia in montagna sia nel campo della cultura alpina. Si scopre inoltre che personalità come Giulio Natta, Clemente Rèbora, Edoardo Amaldi, Paolo Monelli, Leopoldo Gasparotto, Curzio Malaparte e molti altri, in gioventù furono sucaini. Al di là dell'interesse alpinistico, il libro inquadra la condizione giovanile nei primi due terzi del XX secolo sotto un'angolatura del tutto nuova. Autore: /Autore: Lorenzo Revojera, ingegnere, è iscritto dal 1947 alla sezione di Milano del CAI, nel cui ambito ha retto la SUCAI dal 1953 al 1956. Ha fatto parte del direttivo del Collegio degli Ingegneri. Esperto di problemi studenteschi, è stato segretario generale della Fondazione Rui e membro del Comitato consultivo europeo per il progetto Erasmus. Collabora a vari periodici di cultura alpina. Ha pubblicato Storie di casa e di montagna, la raccolta di racconti Sui monti fioccano, il romanzo Le fragole dell'Alpe Devero. E del 2004 la biografia del conte Francesco Lurani Cernuschi, Un patrizio milanese verso la modernità. Nel 2006 ha dato alle stampe L'avventura della montagna, una storia dell'alpinismo per ragazzi.

Editore: Cda & Vivalda Editori - Torino

Email: cdavivalda@cdavivalda.it