Una valanga sulla Est

libri/tarara01.jpgdi Ferrari - Paleari

L'8 agosto 1881, una valanga staccatasi dalla parete est del Monte Rosa travolse e uccise Damiano Marinelli e la sue guide Ferdinand Imseng e Battista Pedranzini, che ne tentavano la salita. Un quarto alpinista, il portatore Alessandro Corsi, si salvò e scese a Macugnaga a dare l'allarme. La parete più alta delle Alpi entrava così nelle cronache e nella storia dell'alpinismo, portatavi da una tragedia, com'era toccato ad altre celebri vette. La sezione di Domodossola del Club Alpino Italiano, incaricò allora il segretario Pier Antonio Lavatelli di salire a Macugnaga per seguire e contribuire alle operazioni di ricerca degli alpinisti travolti. Lavatelli svolse a dovere il proprio incarico e stese una relazione che resta un documento prezioso per la storia dell'alpinismo e per l'indiretta conoscenza della società del tempo. Un quadro della storia alpinistica della Est, la ricostruzione della sua prima salita e del successivo incidente, e le considerazioni di un suo abituale frequentatore, accompagnano il testo di Lavatelli, per un tributo a uno dei più imponenti monumenti alpini.

Editore: Tararà Edizioni - Verbania

Email: redazione@tarara.it