Rifugio du Gouter

Nome: Rifugio du Gouter
Altitudine: 3.817m
Proprietà: C. A. F.
Tel. 0033 450 544093
Posizione: Aiguille du Gouter
Località: Les Houches - Francia
Apertura: metà giugno - metà settembre
Posti letto: 120
Note: date di apertura indicative
Locale invernale
Posti letto loc. inver.
Note:   
 

 

 

 

Accessi

Da Les Houches (Francia), prendiamo la funivia che ci porta a Bellevue (1.794 metri) e qui attendiamo il "Tramway du Mont Blanc", il trenino a cremagliera proveniente da Le Fayet / St. Gervais, per raggiungere Nid d'Aigle (2.372 metri). Iniziamo qui la nostra salita incamminandoci per l'evidente sentiero che ci permetterà di raggiungere il Refuge du Gouter. In breve il tracciato comincia a risalire un lungo vallone di terreno morenico, zig-zagando con brevi svolte fino al punto in cui alla nostra sinistra vediamo una piccola costruzione, una capanna forestale. Proseguiamo lievemente a destra, seguendo comunque il sentiero ben segnato, e risaliamo un tratto roccioso. Continuiamo la salita e vediamo sulla nostra destra avvicinarsi sempre più il Refuge de Tete Rousse (3.167 metri). Il rifugio sorge a lato di un piccolo ripiano nevoso, non è necessario raggiungerlo in quanto il tracciato mantiene la sinistra. Attraversiamo questo pianoro e riprendiamo a salire fino al Gran Couloir, un canalone molto pericoloso per le frequenti ed improvvise scariche di sassi e detriti. Prudentemente indossiamo il caschetto, e velocemente, uno alla volta, lo attraversiamo. Proseguiamo poi molto attentamente per evitare la caduta sassi, troviamo alcuni tratti attrezzati con funi metalliche e raggiungiamo il Refuge du Gouter (3.817 metri).

Da Le Fayet / St. Gervais (Francia), prendiamo il "Tramway du Mont Blanc", il trenino a cremagliera che ci permette di raggiungere Nid d'Aigle (2.372 metri). Iniziamo qui la nostra salita incamminandoci per l'evidente sentiero che ci permetterà di raggiungere il Refuge du Gouter. In breve il tracciato comincia a risalire un lungo vallone di terreno morenico, zig-zagando con brevi svolte fino al punto in cui alla nostra sinistra vediamo una piccola costruzione, una capanna forestale. Proseguiamo lievemente a destra, seguendo comunque il sentiero ben segnato, e risaliamo un tratto roccioso. Continuiamo la salita e vediamo sulla nostra destra avvicinarsi sempre più il Refuge de Tete Rousse (3.167 metri). Il rifugio sorge a lato di un piccolo ripiano nevoso, non è necessario raggiungerlo in quanto il tracciato mantiene la sinistra. Attraversiamo questo pianoro e riprendiamo a salire fino al Gran Couloir, un canalone molto pericoloso per le frequenti ed improvvise scariche di sassi e detriti. Prudentemente indossiamo il caschetto, e velocemente, uno alla volta, lo attraversiamo. Proseguiamo poi molto attentamente per evitare la caduta sassi, troviamo alcuni tratti attrezzati con funi metalliche e raggiungiamo il Refuge du Gouter (3.817 metri).

 

Immagini